Servizi
I centri di riabilitazione e il loro difficile lavoro con bambini affetti da DSA e autismo:
15.11.2011  Antonio Leone
Roma. Piazza San Giovanni. 10 settembre.
18.09.2011  Antonio Leone
Dimenticarsi dei disabili
04.07.2011  Antonio Leone
Meglio non sapere.
10.06.2011  
La via della ceramica.
10.06.2011  Antonio Leone
La riabilitazione negata.
04.05.2011  Antonio Leone
Appello senza risposta.
04.05.2011  
In prima persona.
24.03.2011  Antonio Leone
Il 2011 dei disabili. il caso lavoro
17.02.2011  Emiliano Fiore
La caccia dell'Inps ai falsi invalidi
17.02.2011  
I centri di riabilitazione hanno le carte in regola
21.12.2010  Antonio Leone
Minoranze attive
21.12.2010  Michelangelo Chiurchiù
il difficile futuro dei centri di riabilitazione.
16.11.2010  Antonio Leone
Documento finale del seminario Foai.
16.11.2010  
Il Libro bianco sugli stati vegetativi: Riordinare le conoscenze, fissare meglio i percorsi di cura e di assistenza, evocare i problemi che si presentano alle famiglie, chiamare le strutture alle loro responsabilità. (1)
08.10.2010  
Continua la verifica sulle invalidità. Controlli spesso umilianti per chi deve subirli e sa di essere un “vero” e non un “falso” disabile. Rabbia in molti genitori.
08.10.2010  
Il Libro bianco sugli stati vegetativi
05.10.2010  Foai
I bambini di oggi di fronte al rischio di essere troppo stimolati e di rimanere spesso soli nell’elaborare le loro prime esperienze. Nuovi campanelli di allarme.
13.07.2010  
Cambiano i bambini e cambiano i genitori. Difficoltà nella crescita e disturbi da curare. Incontriamo un altro centro di riabilitazione romano. Per Scuola viva parla la dottoressa Elisabetta Martello.
13.07.2010  
I bambini e i centri di riabilitazione. Continua la nostra indagine su come evolve la domanda di trattamenti. Una società che cambia dietro molti nuovi disturbi. L’opinione di Federico Bianchi di Castelbianco che dirige l’Istituto di ortofonologia di Roma.
02.06.2010  
Malattie rare. Il 2010 potrebbe essere l’anno decisivo per una legge, anche se lo scoglio maggiore è rappresentato dal finanziamento.
08.02.2010  
“Siamo 5000 forse 6000, nessuno lo sa con precisione, abbiamo una malattia, la Sla, che è un dramma che investe la famiglia intera. Voi ci dite di pazientare ma non capite che nel contempo tanti muoiono perché non vogliono pesare sui loro cari e rifiutano la tracheostomia, altri muoiono perché non hanno un minimo di assistenza. Di queste morti, di questi trattamenti voi siete corresponsabili….” Malati di SLA, inascoltati, affidano le loro speranze ad un nuovo sciopero della fame.
17.12.2009  
Appelli importanti, a volte disperati, perché l’opinione pubblica sappia cosa accade nel mondo della disabilità.
12.11.2009  
Fare i conti con una disabilità acquisita e trovare il modo di tornare a vivere. Grazie alla collaborazione tra Aias, Aism e il centro di servizio per il volontariato di Piacenza è nata l’dea di un aiuto a chi si trova a vivere questa esperienza(1). Intervistiamo in proposito Donatella Vaghini, responsabile del polo informativo dell’Aias di Piacenza.
06.07.2009  
Il difficile cammino verso le RSA per disabili. Regioni e comuni non si ispirano ad un modello comune e tentano di sottrarsi ai loro compiti. La situazione nell’analisi di Franco Pesaresi.
14.04.2009  
“Vergogna, vergogna”. Mentre la giustizia fa il suo corso, è difficile dimenticare cosa ha rappresentato l’istituto calabrese Papa Giovanni, la cui storia si è conclusa da pochi giorni, quando i suoi 300 ricoverati sono stati trasferiti altrove.
14.04.2009  
Asili nido che accolgano insieme bambini disabili e normodotati L’esperimento che si sta facendo a Fontanafredda, in provincia di Pordenone, ha i caratteri della novità, anche a livello nazionale. Dell’asilo nido NUOVO SOLE ci parla la sua responsabile Laura Soranno.
03.03.2009  
Ausili sanitari che vengono buttati, perchè nessuno si preoccupa di ritirarli quando non servono più. Contrassegni scaduti che continuano ad essere usati. La cronaca di Roma, della capitale, è ricca di episodi di malcostume che toccano da vicino il mondo dei disabili. Vengono ignorate soluzioni semplici, a portata di mano, soluzioni dettate dal buon senso.
06.02.2009  
Diritto alla mobilità. La necessità di definire in modo nuovo le regole che debbono valere per i disabili con macchina. Ma i disabili debbono essere trattati tutti nello stesso modo, o bisogna tener conto delle differenti disabilità?
06.02.2009  
I rapporti tra centri di riabilitazione e regione Lazio. Da una assemblea Foai dell’8 ottobre i termini di un contrasto che tende a irrigidirsi.
12.11.2008  
STRUTTURE RIABILITATIVE DEL LAZIO: LA REGIONE IN CRISI RIDUCE DI FATTO LA QUALITA’ DEI SERVIZI.
06.10.2008  
Spostare un ufficio da un piano all’altro. Tutto qui. Sembrerebbe una operazione molto semplice. Eppure…E’ passato un anno e nella sede del distretto sanitario di Montesilvano, in Abruzzo, l’ufficio esenzioni ticket è sempre al primo piano, raggiungibile solo salendo una lunga rampa di scale. In città vivono almeno 1000 persone con un handicap grave e circa 2500 anziani invalidi. Una singolare protesta.
10.07.2008  
“È successo, quindi può succedere ancora” da una celebre frase di Primo Levi, Tommaso Lo Savio, neuropsichiatria, trae spunto per tornare con la memoria alla sua esperienza del manicomio, dove incontra anche i bambini disabili.
11.06.2008  
Nei manicomi italiani, fino alla loro chiusura, sono stati molti i bambini ricoverati e, tra essi, tanti i disabili. E’ una storia spesso dimenticata, sulla quale raccogliamo due significative testimonianze: la prima è del pediatra Ezio Sartori, che ha studiato quello che accadde a Roma, al Santa Maria della Pietà.
09.06.2008  
Dalla parte dei bambini disabili, costretti, fino alla legge Basaglia, alla segregazione manicomiale. Il significato che ebbe, nel ’75, come strumento di denuncia, il libro “Bambini in Manicomio”, di Psichiatria Democratica.
09.06.2008  
In Basilicata, a Matera, una iniziativa che viene incontro, per ora, a pochi malati di Alzheimer. E’ un primo passo che dovrebbe essere di stimolo all’intera regione, per colmare un ritardo storico. Proprio a Matera, il 22 aprile, si è inaugurato il primo Centro diurno per Alzheimer. Intervistiamo Alfredo Cinnella, neurogeriatra, presidente del comitato tecnico scientifico dell’Associazione “DolceMente”.
06.05.2008  
Essere disabili in Italia e essere disabili in altre parti d’Europa. Cosa cambia? Chi offre le condizioni di vita migliori? Molte volte siamo portati a sperare che quello che si propone e si realizza “fuori” sia recepito prontamente anche nel nostro paese.
28.02.2008  
Disabilità da coma. Il punto sulla situazione. Scrive Rita Formisano, primario del Santa Lucia di Roma, che “parlare di risvegli dal coma in termini sensazionalisti non consente di trattare la drammaticità del problema in termini di costi sociali”.
30.01.2008  
I servizi: non basta che ci siano sulla carta. E’ importante che vadano incontro ai bisogni degli utenti. Dalla situazione degli anziani trae spunto la riflessione di Carlo Raggio, che parla della sua esperienza di cittadino, denunciando una diffusa visione burocratica e attendista.
30.01.2008  
Le strutture sociosanitarie del Lazio. La Foai si prepara a entrare in dialogo con la regione. Le assemblee che si svolgeranno terranno conto delle posizioni già espresse dalla Federazione, attraverso documenti che qui vengono riproposti.
30.01.2008  
Coltivare l’appartenenza per far crescere una coscienza sociale e, nello stesso tempo, attingere a quella che è l’identità. In passato si è insistito sulla identità nazionale. Oggi dobbiamo pensare alla identità di cittadini. Ne parliamo con il pedagogista Lino Prenna.
21.12.2007  
Coscienza sociale. La cerchiamo nella politica, nelle istituzioni, nelle persone, nei giovani in particolare. La sociologa della famiglia, Chiara Saraceno, ci aiuta a guardare realisticamente a quello che accade nella nostra società.
21.12.2007  
Disabili e anziani: i giovani volontari non hanno un interesse particolare ad assisterli. Il dato emerge dalle esperienze del servizio civile. Sui torti e le ragioni dei giovani e su come spingerli ad una maggiore disponibilità, il discorso è in atto, anche con qualche spunto polemico.
21.12.2007  
Ospedalità a domicilio: i passi in avanti sul diritto a rimanere nella propria casa. Nuove indicazioni dalla Sardegna, dopo il V Congresso Internazionale incentrato sul tema, che si è tenuto a Quartu Sant’Elena. Intervista Giovanni Maria Sanna, Presidente dell’Associazione Santa Maria Bambina di Oristano.
03.12.2007  
Si è svolto a Roma, il 23 Novembre, il Convegno Nazionale “SERVIZIO CIVILE: CON QUALE ‘MEGLIO’ GIOVENTU’?” Nel nostro resoconto, la relazione introduttiva integrale e le principali indicazioni emerse nel dibattito che il Cesc-Project – coordinamento enti servizio civile- ha promosso per migliorare la qualità del servizio civile e per una cittadinanza più partecipata. La relazione introduttiva di Michelangelo Chiurchiù, Presidente CESC-PROJECT. Parte prima
03.12.2007  
Parte seconda. Le principali indicazioni emerse nel dibattito, che ha registrato un confronto critico tra giovani volontari, enti di servizio civile e istituzioni pubbliche.
03.12.2007  
La cura degli anziani non-autosufficienti nei Comuni capoluogo. Una indagine promossa dalla CGIL rileva i limiti della risposta attuale ai bisogni della cittadinanza. Come prepararsi ad un futuro nel quale le famiglie avranno minori possibilità di intervenire?
29.10.2007  
Centri di riabilitazione. Che fare, quando le Regioni non pagano e non cambiano atteggiamento nemmeno di fronte a sentenze che danno loro torto? Da anni la Campania è su questa linea di pessima gestione della sanità pubblica. Nuove accuse di Renzo Celestre, Vice Presidente Foai.
01.10.2007  
Il servizio civile, in Italia e all’estero: a Novembre 2007, un convegno nazionale del Cesc-Project aprirà un dibattito sull’interesse dei giovani per le esperienze che vengono loro proposte in questo campo.
01.10.2007  
Le contraddizioni della riabilitazione in un centro diurno. Viaggio all’interno delle esperienze dei disabili mentali.
18.07.2007  
Servizio civile: come si affronta e cosa lascia una esperienza del genere. Una indagine, seppur contenuta nel numero degli intervistati, offre elementi di riflessione, in particolare a chi costruisce i progetti che prevedono l’impiego di questi giovani volontari. Parte II (vedi per la parte I il numero precedente).
18.07.2007  
Servizio civile: come si affronta e cosa lascia una esperienza del genere. Una indagine, seppur contenuta nel numero degli intervistati, offre elementi di riflessione, in particolare a chi costruisce i progetti che prevedono l’impiego di questi giovani volontari. Parte I.
04.07.2007  
Una nuova agricoltura, più impegnata nel sociale. Aziende multifunzionali. Possibilità di lavoro per i soggetti deboli. Benefici anche per i disabili. Ne parliamo con Andrea Ferrante, presidente dell’AIAB, Ass. Italiana Agricoltura Biologica.
11.06.2007  
Laboratorio agricoltura. Un progetto riabilitativo, realizzato in Campania, (Casa di cura “Villa dei Fiori”, Poggio S.Pantaleone - Nocera Inferiore) riconosce nel disabile l’importanza dei legami con l’ambiente di provenienza e con tutto ciò che ha a che fare con il suo passato.
03.05.2007  
RSA PER I DISABILI. MA DOVE? E A QUALI COSTI PER LE FAMIGLIE? NE PARLA FRANCO PESARESI.
27.03.2007  
Piani di Zona: Un duro attacco del presidente della Fish, Pietro Barbieri. Ritardi e interessi ostacolano una programmazione sul territorio seria e aperta. Dalla fotografia del presente alle prospettive future: le speranze vengono da Agenda 22.
26.07.2006  
Parliamo di personalizzazione delle cure. Per un progetto organizzativo di tipo relazionale.
10.05.2006  
Personalizzazione delle cure: un traguardo da cui non si può prescindere. Due risposte, quelle di Rosy Bindi e Luigi Cancrini ai richiami della Comunità di Capodarco ai politici
13.03.2006  
Servizi sociosanitari: la valutazione produce qualità. Le conclusioni del convegno nazionale “La qualità abita qui” (Roma 6-7 Marzo)
13.03.2006  
Disabili gravi. In Calabria la Comunità Progetto Sud chiede l'estensione della sua sperimentazione dei servizi di aiuto alla persona
22.02.2006  
Le rubriche
Autonomia e Diritti
Casa
Cultura
Famiglia
Lavoro
Lavoro Operatori
Mobilità
Ricerca
Risorse
Salute
Scuola
Servizi
Sessualità
Tempo libero e sport